ARTICOLI RECENTI:

categoria: migliori frasi

ULTIMO: Le migliori frasi



Niccolò Moriconi, Ultimo, nasce nel 1996 a Roma.

Il primo pezzo che ho ascoltato di Ultimo è Chiave nel 2017, pezzo intro dell'album Pianeti.

Non posso ancora classificarlo nella mia top 10 artisti preferiti ma di sicuro mi ritrovo molto nei pezzi che scrive quindi è sulla buona strada.

Di seguito elenco le varie frasi-versi migliori di Ultimo.

SEGUI ULTIMO SU:

Youtube

Honiro

Instagram

@ultimopeterpan


Facebook

Ultimo

Per altre frasi di altri artisti clicca QUI

(verrai mandato sulla categoria Migliori frasi del sito)

Oppure cerca il nome dell'artista nella barra di ricerca in alto.


SUPPORTA L'ARTISTA:

Acquistando di seguito canzoni/album di Ultimo su Amazon:


Se acquisti su Amazon ti consiglio di seguire il mio canale Telegram dove inserisco giornalmente le offerte migliori: https://t.me/Offerte_amazon_italia_a_poco.


ULTIMO

MIGLIORI FRASI

Frasi in continuo aggiornamento...

I professori che ti urlavano “suo figlio è marcio dentro” Ma che ne sanno loro, che ne sanno tutti Io la mia vita l’ho vissuta solo attraverso i miei gusti E pagherò un conto tra dieci anni o forse anche domani Ma vince chi si sveglia, vive, muore e spera sempre dentro le sue mani (La Stazione Dei Ricordi, Colpa delle favole)

Sento, che tanto più mi sento vuoto e tanto più mi riempio dentro (La Stazione Dei Ricordi, Colpa delle favole)

Noi siamo quelli senza scuse col passato in fiamme (La Stazione Dei Ricordi, Colpa delle favole)

Dicesti “chiudi gli occhi, non pensarci” Ma quelli come me chiudono gli occhi solo per allontanarsi Allontanarsi da che cosa, che qui è sempre la stessa storia (La Stazione Dei Ricordi, Colpa delle favole)

Avessi gli occhi di mio padre proverei a ragionare Ma sono nato con la voglia di strafare e col bisogno di volare (La Stazione Dei Ricordi, Colpa delle favole)

Ho colpito a duro muso la vita e lo faccio da una vita intera (La Stazione Dei Ricordi, Colpa delle favole)

Sbagliando che ti ho perso e so che ri-sbaglierò (Il Tuo Nome Comunque Vada Con Te, Colpa delle favole)

Ho trovato un foglio bianco e tu puoi crederci o noma io c'ho scritto il tuo nome (Il Tuo Nome Comunque Vada Con Te, Colpa delle favole)

Nelle cose che non trovo ma che ritroverò sulle porte che ho già chiuso ma per te riaprirò negli accordi che hanno un suono ma per te suonerò (Il Tuo Nome Comunque Vada Con Te, Colpa delle favole)

Non siamo più sogno e nemmeno passione (Fermo, Colpa delle favole)

So che non dovresti sentirti distrutta

Fa male vederti rassegnata e sconfitta Il rischio era questo, vederci annientati

Dal tempo e dai sogni che tanto volevi (Fermo, Colpa delle favole)

E' facile esser grande riempito d’oro tra i più poveri (Aperitivo Grezzo, Colpa delle favole)

E non importa quanto sudi ma conta quello che dici Posso urlare col sorriso e ci sei tu tra gli obiettivi (Aperitivo Grezzo, Colpa delle favole)

Io sono cresciuto con Blasco in macchina in 7 a pompare i suoi dischi (Aperitivo Grezzo, Colpa delle favole)

Io che cantavo nel parcheggio con Adriano e Alessandro Per me l’arte nasce in strada e diventa poi altro (Aperitivo Grezzo, Colpa delle favole)

Comunque poi adesso che ti ho davanti Prometto di restarti accanto per sempre (Piccola Stella, Colpa delle favole)

Questo tempo trascorso non è mai abbastanza Te che dei miei occhi ne sei la sostanza (Piccola Stella, Colpa delle favole)

Sei la piccola stella che porto nei momenti in cui non ho luce (Piccola Stella, Colpa delle favole)

Sei la strada che porta alla vita Donna instabile, sei la mia sfida (Piccola Stella, Colpa delle favole)

Sei tornata più forte con un sasso nel cuore Hai preso il mio giorno e lo hai reso migliore (Piccola Stella, Colpa delle favole)

Tu occupavi un posto troppo grande E certo adesso è strano non parlarne Di quella casa che avevamo in mente Lontano dalla strada in mezzo al verde (Quella Casa Che Avevamo In Mente, Colpa delle favole)

Ti vorrei Ma ti prego com’era prima Con la faccia di chi sta in fila E distratto aspetta il turno Pensando che poi tanto arriva (Quella Casa Che Avevamo In Mente, Colpa delle favole)

Ti vorrei Ma ti prego com’eri prima Con la faccia da bambina (Quella Casa Che Avevamo In Mente, Colpa delle favole)

Ricorda: amati sempre (Amati Sempre, Colpa delle favole)

Non guardarmi con quegli occhi sempre vivi nei miei testi che mi lanciano i ricordi ancora adesso mi fa male ma tu amati sempre (Amati Sempre, Colpa delle favole)

Sono il solito cretino ma con la faccia da bugiardo e con il cuore di un bambino sai sogno spesso di toccarti ma poi mi sveglio nel cuscino (Amati Sempre, Colpa delle favole)

E sai che infondo è vero l’amore va solo immaginato (Amati Sempre, Colpa delle favole)

Se la vita è nostra non ci ostacola niente (Rondini al guinzaglio, Colpa delle favole)

Tu portami ad amare le cose mai amate (Rondini al guinzaglio, Colpa delle favole)

Portami con te Dov’è leggero il mio bagaglio Dove mi ami anche se sbaglio (Rondini al guinzaglio, Colpa delle favole)

Portami dovunque basta che ci sia posto Per un sorriso e qualche vecchio rimpianto (Rondini al guinzaglio, Colpa delle favole)

Fateme cantà Pe’ sti gatti che aspettano svegli Un motore pe’ stassene caldi Pe’ i ricordi che me spezzano er sonno E a letto me fanno girà come un matto (Fateme cantà, Colpa delle favole)

E fateme cantà per quel tizio che non c’ha più er nome Sta per strada elemosina un core Pe’ quer padre che se strigne l’occhi Davanti a suo figlio pe’ proteggeje i sogni (Fateme cantà, Colpa delle favole)

Fateme cantà Che a ste cene co' questi in cravatta Parlo a gesti nun so la loro lingua (Fateme cantà, Colpa delle favole)

Io che quasi me ce sento in colpa

De ave’ avuto sto sporco successo (Fateme cantà, Colpa delle favole)

Sto a impazzì appresso a troppe esigenze C’ho bisogno all’appello De dì che so assente (Fateme cantà, Colpa delle favole)

Fateme cantà Che non c’ho voglia de sta con sta gente Che me parla Ma non dice niente (Fateme cantà, Colpa delle favole)

A me va bene anche distanti Tanto ti porto con me (Ipocondria, Colpa delle favole)

Mi piaci perché curi Questa bastarda ipocondria (Ipocondria, Colpa delle favole)

In fondo quando ti amo Il mondo non lo sento (Ipocondria, Colpa delle favole)

Non ci riesco mai A far finta che poi vada bene (Quando fuori piove, Colpa delle favole)

Non mi sento mai all’altezza, di stare con te (Quando fuori piove, Colpa delle favole)

Vorrei parlarti come prima Con la stessa intensità Ma quando vivi troppo insieme Poi qualcosa se ne va (Quando fuori piove, Colpa delle favole)

Non ho piu’ belle parole Perché il tempo ha preso tutto E ha preso anche il nostro amore (Quando fuori piove, Colpa delle favole)

Se solamente Dio inventasse delle nuove parole Potrei scrivere per te nuove canzoni d'amore (I tuoi particolari, Colpa delle favole)

Se solamente Dio inventasse delle nuove parole Potrei dirti che Siamo soltanto bagagli Viaggiamo in ordini sparsi (I tuoi particolari, Colpa delle favole)

È da tempo che cucino E metto sempre un piatto in più per te (I tuoi particolari, Colpa delle favole)

È da tempo che non sento più La tua voce al mattino che grida: "Bu" E mi faceva svegliare nervoso Ma adesso invece mi sveglio e sento che Mi mancan tutti quei tuoi particolari (I tuoi particolari, Colpa delle favole)

Per averti avevo i sogni e almeno lì sembravi vera (Colpa delle favole, Colpa delle favole)

Se di notte sogno poco, di giorno sognerò di più (Colpa delle favole, Colpa delle favole)

È colpa delle favole se sorrido senza un senso Se guardando il cielo vedo una faccia e poi ti penso (Colpa delle favole, Colpa delle favole)

Se non riesco ad esser grande E mi innamoro in un privè Perché mi illudo che la gente sia di più di quel che è (Colpa delle favole, Colpa delle favole)

Per altre frasi di altri artisti clicca QUI

(verrai mandato sulla categoria Migliori frasi del sito)

Oppure cerca il nome dell'artista nella barra di ricerca in alto.

Tu che sei parte di tutto ma senza esser mia (Featuring-Sercho, Tenebre, Temporale)

Io resto qua A bere qualcosa In questo stupido bar (Forse dormirai, Peter Pan)

Sono un bambino che si è perso e non saprà mai dove (Forse dormirai, Peter Pan)

Ho paura di parlarti mentre il mondo dorme Mentre la luna si alza ed il cielo l'accoglie (Forse dormirai, Peter Pan)

Ha l'aria di chi sa che il mondo mente Vorrei darle di più di quel che posso dare Farle sentire più di quel che sente (Farfalla bianca, Peter Pan)

Sono le piccole emozioni Le cose più importanti E voglio viverle da solo Per farle diventare grandi (La casa di un poeta, Peter Pan)

La casa di un poeta

È appesa ad una stella (La casa di un poeta, Peter Pan)

La casa di un poeta Non ha quattro pareti (La casa di un poeta, Peter Pan)

Ho appreso una cosa Quando un vaso ti cade Prendi scopa e paletta Metti l'anima in pace (Il vaso, Peter Pan)

Tu che indietreggi se io avanzo E poi ritorni quando scappo (Vorrei soltanto amarti, Peter Pan)

Ma tu sei bella come il mondo Quando la notte prende sonno Io vorrei darti più di questo Più di quel poco che è rimasto (Vorrei soltanto amarti, Peter Pan)

E non c'è pace per noi due Ognuno con le crisi sue Tu che non sai mai cosa vuoi Io che non voglio ma vorrei (Vorrei soltanto amarti, Peter Pan)

Io vorrei soltanto amarti Tra le nuvole e i diamanti (Vorrei soltanto amarti, Peter Pan)

Io ho fatto quello che potevo E il tuo silenzio lo capivo (Vorrei soltanto amarti, Peter Pan)

Resti sbagliata ma è lo stesso

Tanto sai che poi rimango (Vorrei soltanto amarti, Peter Pan)

Tu continui a dire che sei felice Ed io che in imbarazzo sposto il piede (Domenica, Peter Pan)

Vorrei sapere che mi manca ora

Ora che ho tutto quello che volevo Ma c'è qualcosa che mi manca ancora Forse riavere di te il desiderio (Domenica, Peter Pan)

Per te va sempre tutto bene Non ti accorgi delle crepe che si formano sulla parete (Domenica, Peter Pan)

Io ti dedico il silenzio tanto non comprendi le parole (Ti dedico il silenzio, Peter Pan)

Ti dedico il rumore Di queste inutili parole (Ti dedico il silenzio, Peter Pan)

È da tempo che lo cerco questo tempo che mi manca È da tempo che sai penso che anche il tempo non mi basta (Ti dedico il silenzio, Peter Pan)

Io cerco solo di capirti E la notte non ci dormo (Ti dedico il silenzio, Peter Pan)

Non è ancora neanche l'alba ma a dormire non ci penso (Ti dedico il silenzio, Peter Pan)

Io che basta pensarti e già mi manca il respiro (Ti dedico il silenzio, Peter Pan)

Lei che dice "vorrei render fiero mio padre" Tu invece piangevi per averlo incontrato (Le stesse cose che facevo con te, Peter Pan)

Lei che dice "fumare fa male è sbagliato" Tu che mi reggevi quando ero ubriaco (Le stesse cose che facevo con te, Peter Pan)

Le stesse cose che facevo con te Ora lei vuole ripeterle (Le stesse cose che facevo con te, Peter Pan)

Dimmi che aspetti la vita Che io stesso vorrei (Dove il mare finisce, Peter Pan)

Io che scappo da noi per ritrovare me (Dove il mare finisce, Peter Pan)

In questo posto in cui volano stelle E se alzi il braccio puoi prenderle tutte Qui dove non potrò perdere il sogno perché è troppo vero per essere distrutto Io no Io non ci torno ho giurato a fatica Io resto qui fino alla prossima vita (Peter Pan (Vuoi volare con me?), Peter Pan)

Ho chiesto al vento di essere bravo

Portarmi altrove per sentirmi vivo (Peter Pan (Vuoi volare con me?), Peter Pan)

Vuoi volare con me? (Peter Pan (Vuoi volare con me?), Peter Pan)

Ho provato a nuotare tra gli altri e Vivere il giorno tra impegni e ritardi Avere un ruolo fra i tanti di tutti Sentirmi parte di un gruppo (Peter Pan (Vuoi volare con me?), Peter Pan)

Ho di nuovo invertito le rotte Il mondo corre ed io fermo distante Sognatore di grandi promesse Io ancora scappo dall'essere grande (Peter Pan (Vuoi volare con me?), Peter Pan)

Ho sempre rinchiuso vita e sogno nel palmo della mano Sono presente ancora oggi al ballo delle incertezze (Il ballo delle incertezze, Peter Pan)

Mi chiedi perché sono fragile, sono diverso forse? (Il ballo delle incertezze, Peter Pan)

Ho camminato in equilibrio su di me Mischiando il tuo sorriso alle mie lacrime (Il ballo delle incertezze, Peter Pan)

Ho perso tempo per guardarti dentro e Ti ho dedicato il cuore tra le pagine (Il ballo delle incertezze, Peter Pan)

Vorrei Che ti guardassi con i miei occhi Vorrei Che ti ascoltassi con i miei sogni Sai la mia vita è soltanto un insieme di sogni E tu sei l'unica parte reale che voglio nei giorni (Poesia senza veli, Peter Pan)

Io nei tuoi occhi lo leggo Vorresti avere avuto un Natale Non tanto per un regalo Ma per sentirti un regalo

Che per qualcuno vali E sei il diamante più raro (Poesia senza veli, Peter Pan)

Prova ad aspettarmi nel fiore Più nascosto del mondo E sarò li prima di te Non è amore è solo conoscerti a fondo (Poesia senza veli, Peter Pan)

Io vivo e grazie a te se sto in piedi (Poesia senza veli, Peter Pan)

Tu sei la prima missione compiuta (Poesia senza veli, Peter Pan)

Il sole è nulla in confronto ai tuoi occhi (Poesia senza veli, Peter Pan)

E quando il mondo ti schiaccia provaci anche tu Tira fuori il bimbo che hai dentro, non nasconderlo più E ti ho portato due fiori, uno sono io e l'altro sei tu E vorrei essere anch'io bello come sei bella tu (Poesia senza veli, Peter Pan)

Vorrei parlarti ma non riesco mai a farlo E rovinare tutto quello che è stato Che a volte le parole sono un inganno

Sono i rimorsi di chi se n'è andato (Cascare nei tuoi occhi, Peter Pan)

E poi mi parli di tuo padre quanto è stronzo a cena Che quando parli non ti guarda e non pone il problema Ed io che invece vorrei solo averti più vicino Cascare nei tuoi occhi e poi vedere se cammino Che sono grandi come i dubbi che mi fanno male Ma sono belli come il sole dopo un temporale (Cascare nei tuoi occhi, Peter Pan)

Vorrei svegliare con te il mio vicino Per il casino e non dargli mai pace (Cascare nei tuoi occhi, Peter Pan)

Mi piacerebbe lanciarti nel cielo Vedere il tuo corpo che pian piano sale Collocarti nel posto più giusto La stella più fragile dell'universo (La stella più fragile dell'universo, Peter Pan)

Che poi l'amore se in fondo ci pensi è L'unico appiglio in un mondo di mostri (La stella più fragile dell'universo, Peter Pan)

Sono pesante lo dico a me stesso Troppo romantico e prima o poi casco Ma me ne sbatto di tutta 'sta gente Che non dà peso alle cose importanti (La stella più fragile dell'universo, Peter Pan)

Mi piacerebbe portarti in collina Vedere il mondo come si declina Portarti più in alto, più su delle nuvole Tu che profumi di sogni e di fragole (La stella più fragile dell'universo, Peter Pan)

Quando mi dici "mi vedo sbagliata" Invece sei come io ti ho disegnata Tu che rimani anche appena sei andata (La stella più fragile dell'universo, Peter Pan)

Che poi mi piace anche quando non parli E canti sottovoce quei tuoi ritornelli Mentre tra le dita rinchiudi i capelli (La stella più fragile dell'universo, Peter Pan)

Avessi avuto solo un briciolo di dignità Ti avrei mandata a fare in culo un anno fa Quand'ho capito che hai il cervello di una zanzara E vuoi fare la colta universitaria (Canzone Stupida, Peter Pan)

Fai buon viaggio e custodisci il tuo giardino E tra le siepi lascia un posto per un pino E tra cent'anni sarà forte come il sogno Di te che torni e dici "amore mio, buongiorno" (Buon viaggio, Peter Pan)

Fai buon viaggio e butta quelle sigarette

Perché meriti di vivere per sempre (Buon viaggio, Peter Pan)

Sarò il vento che ti scrolla l'ansia di dosso (Buon viaggio, Peter Pan)

Gira il mondo, non importa in quanto tempo (Buon viaggio, Peter Pan)

Per altre frasi di altri artisti clicca QUI

(verrai mandato sulla categoria Migliori frasi del sito)

Oppure cerca il nome dell'artista nella barra di ricerca in alto.

Sono un bambino col fuoco Amo vederlo bruciare Se intorno c'ho il vuoto (Stasera, Pianeti)

Provaci ad essere vera Come i tuoi occhi al mattino Quando c'è il sole vicino Sul volto il segno del cuscino (Stasera, Pianeti)

La fine è una vita iniziata (Stasera, Pianeti)

Mi manca mancare a qualcuno, vieni! Ti porto dove Dove si parla di te (Stasera, Pianeti)

Poi se mi credessi ti porterei in salvo Dallo smog, dagli spari di un mondo violento (L'eleganza delle stelle, Pianeti)

Ti dedico un sogno ma tu non lo vedi L'amore non esiste ma è quello in cui credi (L'eleganza delle stelle, Pianeti)

Ti costruirei un mondo da metterti in tasca Così potrei scappare se un giorno ti stanca (L'eleganza delle stelle, Pianeti)

Poi se si potesse ti porterei altrove Dove questi palazzi diventano un fiore (L'eleganza delle stelle, Pianeti)

Da quando ero bambino, solo un obiettivo Dalla parte degli ultimi, per sentirmi primo (Sogni appesi, Pianeti)

Riesci a capirmi solo se hai sempre voluto qualcosa che non c'è (Sogni appesi, Pianeti)

È facile avere ambizioni, un po' meno concretizzarle (Sogni appesi, Pianeti)

Lascio che la vita viva per me (Sogni appesi, Pianeti)

E dimmi che cosa resta Se vivi senza memoria (Sogni appesi, Pianeti)

In classe non ero presente Sognavo di vivere in alto

Dimostrare che ero un vincente (Sogni appesi, Pianeti)

Quello che cerco di dire Da quando scappavo da tutto Quando ridevano in gruppo Tornavo e scrivevo distrutto (Sogni appesi, Pianeti)

Provo a dimenticare Scelte che fanno male Abbraccio le mie certezze Provo a darmi da fare (Sogni appesi, Pianeti)

Ero anche un ragazzo sempre stanco Mi fermavo ad un passo dal traguardo È lei che mi ha insegnato ad esser forte E a non mostrare troppe debolezze (L'unica forza che ho, Pianeti)

Ero anche un ragazzo senza voglia Parlavo dei miei sogni a chi non sogna Ma poi ho incontrato lei e son partito Lì fino a dove il mondo non si incontra (L'unica forza che ho, Pianeti)

Vorrei solo capire perché però sei l'unica forza che ho (L'unica forza che ho, Pianeti)

Ero anche un ragazzo senza vita Uscivo per trovarne un po' da lei Ma lei è una ragazza con troppa vita E di certo non la indosserà con me (L'unica forza che ho, Pianeti)

Ti prego Wendy ascolta, non finire come loro Con il cuore sotto terra e con il sogno di un lavoro (Wendy, Pianeti)

Ma guardati un po' intorno e quando capirai che infondo Sono tutti troppo uguali e gareggiano nel mondo (Wendy, Pianeti)

Io ho abbandonato la realtà, da quando ho scritto una canzone (Wendy, Pianeti)

Questo mondo vale poco e dona solo altre paure (Wendy, Pianeti)

Wendy prestami un tuo sogno Che io adesso non ne ho più Sai ho bisogno di sognare Una vita in cui ci sei tu (Wendy, Pianeti)

Ho le lacrime in viso, sì lo so che è cretino Io che ho sempre odiato tutti adesso piango per te E mi sento un bambino, forse lo sono in fondo Ma ho attraversato il mare solo per averti accanto (La storia di un uomo, Pianeti)

Si ama ciò che non si ha Come il giorno ama la luna (La storia di un uomo, Pianeti)

Puoi elencare i tuoi difetti Sto i fissa pure per quelli Tipo i tuoi modi poco ribelli (La storia di un uomo, Pianeti)

Lei, è un fiore che illumina marzo (La storia di un uomo, Pianeti)

Ero a un passo dall'essere grande Che poi un passo può esser gigante (La storia di un uomo, Pianeti)

Sai a volte mi soffermo solo sui particolari Perché un viaggio cambia strada a seconda dei binari

Perché un viaggio cambia senso da come riempi i tuoi bagagli Perché ogni vita pesa a seconda degli sbagli (Ovunque tu sia, Pianeti)

Sai l'amore non esiste per chi è sempre stato senza (Ovunque tu sia, Pianeti)

Io che perdo già in partenza mentre parlo nei tuoi occhi (Ovunque tu sia, Pianeti)

È rimasto il tuo profumo in questa casa che ora è triste (Ovunque tu sia, Pianeti)

Mischiarsi con la gente è il sogno di chi non ha idee (Giusy, Pianeti)

Giusy guarda la partita senza giocarla mai (Giusy, Pianeti)

Tu lasciali parlare E ricorda è dal dolore che si può ricominciare (Giusy, Pianeti)

Giusy sai che sei diversa ed è per questo che sai amare (Giusy, Pianeti)

Giusy prova a non sentirli, non restare ferma mai E se la vita si ribella tu ribellati con lei (Giusy, Pianeti)

Racconterò a mio padre che la notte non dormivo Mi giravo dentro al letto e ripensando lo piangevo (Racconterò di te, Pianeti)

Gli spiegherò che esistere è anche fare ciò che vuole (Racconterò di te, Pianeti)

Racconterò a mio figlio che i tuoi occhi sono grandi Che hai colorato un senso tra i miei giorni più importanti

Che sei bella e non l'ho detto quando avevo l'occasione (Racconterò di te, Pianeti)

Vaglielo a spiegare a chi predica soltanto Che è proprio chi ha avuto il pane che desidera qualcos'altro (Racconterò di te, Pianeti)

E quando non potrò più vivere racconterò di te (Racconterò di te, Pianeti)

Quando perdi una persona scopri il suo valore vero (Racconterò di te, Pianeti)

Che cazzo l'ottimismo non lo voglio come scudo (Racconterò di te, Pianeti)

Racconterò ai miei amici, ai pochi che rimarranno Che ho scoperto camminando quanto è bello stare fermo (Racconterò di te, Pianeti)

Racconterò a mio figlio le cose fatte insieme Il primo giorno che ti ho vista, diamante tra le iene (Racconterò di te, Pianeti)

Io ti giuro voglio solo che un giorno si sappia Che in una spiaggia resta unico ogni granello di sabbia (Sabbia, Pianeti)

Che strazio esistere in un mondo che insiste Voglio stare da solo, sì dai, ora dammi del triste (Sabbia, Pianeti)

L'amore è sempre vero se visto da un altro (Sabbia, Pianeti)

In questo viaggio nell'infinità So che l'amore no, non passerà (Sabbia, Pianeti)

Ma ti giuro che da sempre io punto all'eccellente Se devo avere poco scelgo di avere niente (Sabbia, Pianeti)

Sai, da quando ho chiesto al tempo di essere meno lento Adesso chiedo a me di stare al passo ma non ci riesco! (Sabbia, Pianeti)


Quando bevevo e tornavo distrutto a casa la sera Convinto di avere lei affianco Lei che puntualmente non c'era! (Sabbia, Pianeti)

Voglio che un giorno tu sappia quante promesse che ho infranto Quando la notte dormivo su un fianco E sul mio cuscino, gocce di pianto (Sabbia, Pianeti)

Mi sono spacciato per ciò che non ero per piú di una volta Avevo bisogno di un Dio e l'ho ritrovato sentendomi in colpa (Sabbia, Pianeti)

Prendere o lasciare o mi comprendi oppure è uguale Tanto il mondo sa ingannare con le pubblicità al mare Dove tutti sono uguali nessuno si chiede niente Ma il set ora è finito tornate ad essere niente (Mille universi, Pianeti)

Io credo alla guerra di coscienze In contrasto dentro un'anima sola Siamo mille universi dentro una sola persona (Mille universi, Pianeti)

A me serve di più di un telefono nuovo Voglio sempre di più per colmare sto vuoto (Mille universi, Pianeti)

E vivi tu per me la vita che io rifiuto (Pianeti, Pianeti)

Io ti aspetto perché è nell’attesa che ci riesco A ritrovarmi a ritrovarti a ritrovare un senso (Pianeti, Pianeti)

E ho perso voli e ho perso treni Ma il mondo l’ho trovato sotto i piedi (Pianeti, Pianeti)

Io ti aspetto nel secondo che precede il tempo Nelle bugie che non ti ho detto per sentirmi perso (Pianeti, Pianeti)

Mischio le lacrime col vino rosso (Il capolavoro, Pianeti)

Per le volte che ho urlato: "io mi sento diverso" E non riesco a capire qui dove sia il senso Se nasci solo, vivi solo, muori solo Sono pessimista quanto basta per sentirmi solo (Chiave, Pianeti)

Per mio padre che aspetta che io sia più tranquillo Nonostante i tuoi sbagli, sei tra gli esempi più grandi (Chiave, Pianeti)

Per lei che mi amava I suoi occhi pianeti In cui entri per sbaglio ed esci in punta di piedi (Chiave, Pianeti)

DIO BENEDICA LA MUSICA

#migliorifrasi #citazioni #rap #Ultimo

foto-progilo-pagina-facebook-valentino-r

Valentino Rocco

Studente universitario

L'eleganza nella risoluzione dei problemi sta nella semplicità

iscriviti al mio canale youtube
seguimi sui miei social:
  • Instagram
  • Twitter
  • Facebook

CONTAttami :

Grazie! Il messaggio è stato inviato.

ARTICOLI RECENTI: