top of page

ARTICOLI RECENTI:

categoria: migliori frasi

seguimi sui miei social:
  • Instagram
  • Twitter
  • Facebook

FABRIZIO DE ANDRÈ: Le migliori frasi




Fabrizio De André, nasce a Genova il 18 maggio 1940.

Volontariamente non avevo mai ascoltato una canzone di De André. Cercando di scavare il significato dei testi dei rapper genovesi come Tedua, Bresh, Izi ecc ho ritrovato molti riferimenti a Fabrizio. Grazie a loro ho scoperto un Artista impressionante. Studiando la storia avrei voluto conoscere molte persone che ormai non ci sono più, anche solo per dialogarci il tempo di un caffè. Fabrizio De André è entrato in quella lista. Fabrizio De André = GOAT.

Detto questo di seguito trovate le migliori frasi di Fabrizio De André.

SEGUI FABRIZIO DE ANDRÉ SUI SOCIAL:

Youtube

Per altre frasi di altri artisti clicca QUI

Oppure cerca il nome dell'artista nella barra di ricerca in alto.

SUPPORTA L'ARTISTA:
 

FABRIZIO DE ANDRÉ

MIGLIORI FRASI

Frasi in continuo aggiornamento...


Se di amarla ti vien la voglia

Basta prenderla per la mano

E ti sembra di andar lontano

Lei ti guarda con un sorriso

Non credevi che il paradiso

Fosse solo lì al primo piano (Via del Campo, Volume I)


Dai diamanti non nasce niente

Dal letame nascono i fior (Via del Campo, Volume I)


C'è chi l'amore lo fa per noia

Chi se lo sceglie per professione

Bocca di Rosa né l'uno, né l'altro

Lei lo faceva per passione (Boccia Di Rosa, Volume I)


Si sa che la gente dà buoni consigli

Sentendosi come Gesù nel Tempio

Si sa che la gente dà buoni consigli

Se non può più dare cattivo esempio (Boccia Di Rosa, Volume I)


E se tu tornerai

T'amerò come sempre ti amai

Come un bel sogno inutile

Che si scorda al mattino (Per I Tuoi Larghi Occhi, Nuvole barocche)







Poi, d'improvviso, mi sciolse le mani

E le mie braccia divennero ali

Quando mi chiese: - Conosci l'estate? -

Io per un giorno, per un momento

Corsi a vedere il colore del vento (Il Sogno Di Maria, La Buona Novella)


C'è chi aspetta la pioggia

Per non piangere da solo (Il Bombarolo, Storia di un impiegato)


Qui chi non terrorizza

Si ammala di terrore (Il Bombarolo, Storia di un impiegato)


Intellettuali d'oggi

Idioti di domani

Ridatemi il cervello

Che basta alle mie mani

Profeti molto acrobati

Della rivoluzione

Oggi farò da me

Senza lezione (Il Bombarolo, Storia di un impiegato)


Vuoi davvero lasciare ai tuoi occhi

Solo i sogni che non fanno svegliare? (La canzone del padre, Storia di un impiegato)


Quando in anticipo sul tuo stupore

Verranno a chiederti del nostro amore

A quella gente consumata nel farsi dar retta

Un amore così lungo

Tu non darglielo in fretta (Verranno A Chiederti Del Nostro Amore, Storia di un impiegato)


Moriamo per delle idee, va bè, ma di morte lenta

Ma di morte lenta (Morire Per Delle Idee, Canzoni)


Primavera non bussa, lei entra sicura

Come il fumo lei penetra in ogni fessura

Ha le labbra di carne, i capelli di grano

Che paura, che voglia che ti prenda per mano

Che paura, che voglia che ti porti lontano (Un Chimico, Non al denaro, non all'amore, nè al cielo)


Passano gli anni, i mesi e se li conti anche i minuti

È triste trovarsi adulti senza essere cresciuti (Un Giudice, Non al denaro, non all'amore, nè al cielo)


E c'era il sole e avevi gli occhi belli

Lui ti baciò le labbra ed i capelli

C'era la luna e avevi gli occhi stanchi

Lui pose le sue mani suoi tuoi fianchi

Furono baci e furono sorrisi

Poi furono soltanto i fiordalisi

Che videro con gli occhi delle stelle

Fremere al vento e ai baci la tua pelle (La canzone di Marinella, Volume 3)


Quei giorni perduti a rincorrere il vento

A chiederci un bacio e volerne altri cento (Amore Che Vieni, Amore Che Vai, Volume 3)


Ninetta mia crepare di maggio

Ci vuole tanto troppo coraggio

Ninetta bella dritto all'inferno

Avrei preferito andarci d'inverno (La Guerra Di Piero, Volume 3)


Cadesti a terra senza un lamento

E ti accorgesti in un solo momento

Che il tempo non ti sarebbe bastato

A chiedere perdono per ogni peccato (La Guerra Di Piero, Volume 3)


Fermati Piero, fermati adesso

Lascia che il vento ti passi un po' addosso

Dei morti in battaglia ti porti la voce

Chi diede la vita ebbe in cambio una croce (La Guerra Di Piero, Volume 3)






Ascolta

Una volta un giudice come me

Giudicò chi gli aveva dettato la legge:

Prima cambiarono il giudice

E subito dopo

La legge (Sogno Numero Due, Storia di un impiegato)


Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria

Col suo marchio speciale di speciale disperazione

E tra il vomito dei respinti muove gli ultimi passi

Per consegnare alla morte una goccia di splendore (Smisurata Preghiera, Anime Salve)


E l'amore ha l'amore come solo argomento

E il tumulto del cielo ha sbagliato momento (Dolcenera, Anime Salve)


Così fu quell'amore dal mancato finale

Così splendido e vero da potervi ingannare (Dolcenera, Anime Salve)

 

DIO BENEDICA LA MUSICA

foto-progilo-pagina-facebook-valentino-r

Valentino Rocco

Studente universitario

L'eleganza nella risoluzione dei problemi sta nella semplicità

iscriviti al mio canale youtube

Supportami
con una donazione Paypal:

ARTICOLI RECENTI:

CONTAttami :

Grazie! Il messaggio è stato inviato.

bottom of page